I miei ragazzi

Titolo: I miei ragazzi Serie: Civili, d’amore, di sdegno Autore: Giuseppe Tramontana Genere: Poesia Carusi ca ‘nto cori ju vi tegnu E ca studiannu granni divintati In funnu siti vui lu me sustegnu, Vui ca dopo tri anni mi lassati. Certu, tanta cura e tantu ‘mpegnu Ci vonnu ppi essiri accittati. Distinu,  scummissa, spiranza o pegnu: siti la futura umanitati.   Trad. Ragazzi che in cuore io vi tengo E che studiando adulti diventate In fondo siete voi il mio […]

Read more

La Sicilia e i siciliani

Titolo: La Sicilia e i siciliani Serie: Civili, d’amore, di sdegno Autore: Giuseppe Tramontana. Genere: Poesia Un jornu ca Diu Patri era cuntenti E passìava in celu ccu tutti li Santi Pinsau a lu munnu fari un prisenti: Pigghiò da la curuna nu diamanti E fici Sicilia ‘nfacci a lu Livanti. Impastò crita e fici l’abitanti: furbi, sperti, ccu qualchi delinquenti, Diu li vosi: ma cu cori giganti!     Trad. Un giorno che Dio Padre era contento E passeggiava […]

Read more

È morto Provenzano. Lo Stato-Mafia perde uno dei suoi uomini migliori

di Saverio Lodato. Con Bernardo Provenzano se ne va uno degli ultimi grandi Mafiosi di Stato che per decenni hanno alimentato la leggenda che Cosa Nostra fosse una realtà criminale autosufficiente, impermeabile ai condizionamenti esterni, ostile e contrapposta alle istituzioni e ai suoi rappresentanti. Bella favola, struggente visione delle cose, materia ideale per quell’infinita retorica che sull’argomento ha ammorbato gli italiani. Ma visione immaginaria. Il Provenzano che per 43 anni l’aveva fatta franca, rendendosi invisibile, inafferrabile, intoccabile, non godeva di […]

Read more

Bernardo Provenzano morto, nessun perdono per un latitante della vita

di Nando Dalla Chiesa. Bernardo Provenzano è morto. Non riesco a provare nulla. Ho sempre pensato ai mandanti dei delitti che hanno insanguinato Palermo e che hanno straziato la vita di centinaia di persone, molte volte innocenti, come a persone senza sguardo, anche se con lo sguardo potevano decidere un assassinio. Addirittura a persone senza volto, anche se i loro volti erano ansiosamente cercati e simulati (i famosi identikit) dagli investigatori migliori. Ho pensato a loro come fantasmi, anche se erano realissimi, piantati con prepotenza e […]

Read more

Affari e abbandono, dai tempi dei Piemontesi

di Pino Aprile. Un paese coloniale. Ancora oggi, un secolo e mezzo dopo, manca il collegamento fra le due più grandi città del Mezzogiorno continentale, con enormi danni economici, perdite di tempo: provate a immaginare se non ci fosse linea diretta fra Milano e Torino. La notizia non è il disastro ferroviario; è che nonostante il Sud sia condannato ad avere ancora lunghi tratti a binario unico e non elettrificati e convogli dismessi dal Nord (non è il caso di […]

Read more

Non per bonus

Titolo: Non per bonus Serie: Civili, d’amore, di sdegno Autore: Giuseppe Tramontana Genere: Poesia Nun s’acchiana la casa senza scala Lu piccatu si leva ccu la stola, La galera ospita la genti mala. Lu puliticu prometti e  s’invola Lu destinu ogni cosa esalta e cala La tila nun si tessi senza spola La paura guarda vigna e no  sipala Ppi passioni e non  bonus si fa scola.     Trad. Non si sale la casa senza scala, il peccato si […]

Read more

I tempi oggi

Titolo: I tempi oggi Serie: Civili, d’amore, di sdegno Autore: Giuseppe Tramontana Genere: Poesia Càngianu li tempi e li stagiuni Abbaija lu jattu e fa mau lu cani Vidu pirsuni sperti o passuluni Chiamari papà cu ci duna pani. Fannu carriera sulu i fannulluni, mediocri esperti di scimenzi vani c’importa sulu truvari padruni: occhi vasci e baciamu li mani!   Trad. Cambianu i tempi e le stagioni Abbaia il gato e fa mao il cane Vedo persone intelligenti o sciocche […]

Read more

Tutto appare

Titolo: Tutto appare Serie: Civili, d’amore, di sdegno Autore: Giuseppe Tramontana Genere: Poesia Li cosi ca mustranu lu valuri Di zoccu la genti teni ni la menti poi vidiri e tuccari a tutti l’uri ppi lu feli ca sputa tra li denti. Comu all’occorrenza pp’ un favuri l’amicu ti succurri comu nenti Soldi, putiri e umanu caluri Ti mustranu razzisti e delinquenti.     Trad. Le cose che dimostrano il valore Di ciò che la gente tiene nella mente Puoi […]

Read more

“Allarmi son fascisti!”. L’insostenibile futuro del nazionalismo

di Stefano Bartolini. Le brutte notizieLa maggioranza dei britannici ha scelto la Brexit. La campagna per quest’ultima ha solleticato di continuo le nostalgie del bel tempo che fu, quando la Gran Bretagna era il paese più importante. Il messaggio è stato: la Gran Bretagna tornerà ad essere tale se rimuoverà le limitazioni alla sovranità nazionale imposte dalla appartenenza alla UE. Ha funzionato in pieno. La Brexit è solo l’ultimo episodio di una ondata di nazionalismo che sembra dilagare in Europa. […]

Read more

L’odissea degli studenti stranieri: troppo poveri per diventare italiani

di Brahim Maarad. Per non essere espulsi dall’Italia migliaia di giovani, spesso immigrati di seconda generazione bene integrati e nel nostro paese da quando sono piccoli, devono dimostrare di avere un reddito sufficiente. “Sentirsi italiani non può avere a che fare solo con i soldi”. Non è un Paese per studenti, specie se sono stranieri. Di quelli non ricchi, che hanno bisogno di lavorare per pagarsi gli studi, che non hanno alle spalle una famiglia benestante che li supporti. E che […]

Read more
1 2 3 4 5 84