Ci sono carte

Ci sono carte Book Cover Ci sono carte
Poesia
Giuseppe Tramontana
Ottave. Civili, d’amore, di sdegno

In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato.

 

Ci sunu carti  di purtusi chini

Chini di bummi, chianti e duluri

E l’omini, comu cani, su’ ‘n catini.

Diserta vidu la terra, senza ciuri,

né  spiranza né gioie né distini

affucati in un mari di livuri,

e mentri, taliannu, dicemu: “Mischini…”

si tiranu fili spinati e muri…

 

Trad.

Ci sono carte (geografiche) di buchi piene

Piene di bombe, pianti e dolori

E gli uomini, come cani, sono in catene.

Deserta vedo la terra, senza fiori,

né speranza, né gioie né futuro

affogata in un mare di livore.

E mentre, osservando, diciamo: “Poverini…”

Si alzano fili spinati e muri.