Category Archives: STORIA

25 Aprile, la storia di “Lia” che morì per liberare Niguarda…

di Clara Amodeo. Alla staffetta Gina Galeotti Bianchi il quartiere di Niguarda tributa ogni anno i festeggiamenti della Liberazione. A lei e alla “compagna” Stellina Vecchio si deve la sconfitta dei nazifascisti con un giorno di anticipo rispetto al resto d’Italia. Nella Milano ormai città metropolitana c’è un quartiere che gli anziani chiamano ancora “paese”. Niguarda, periferia a nord di Milano, è stata un Comune fino al 1923, fino a quando cioè è stata accorpata al capoluogo meneghino assieme ad altri […]

Read more

STORIA. La Resistenza fu un atto di sovranità popolare

di Enzo Collotti. Chi si ricorda più del 25 aprile? A settantuno anni dal giorno della Liberazione è lecito porsi questo interrogativo. Beninteso, non alludiamo al fatto in sé della conclusione della lotta di liberazione – anche se nella memoria della mia generazione quello fu comunque un giorno di festa e sarebbe anche opportuno che molti o pochi di noi ne rievocassimo le atmosfere e gli accadimenti -, ma più in generale al senso di quella conclusione, in una parola […]

Read more

Il destino fischiò in anticipo

di Giuseppe Tramontana. C’è uno strano orologio all’“Old Trafford” di Manchester, lo stadio dello United. Lo chiamano “Munich Clock” ed è fermo da 58 anni. Ha quadrante bianco e numeri e lancette nere. Segna in perpetuo le 3.04. Esattamente le 3.04 – o meglio, le 15.04 – del 6 febbraio 1958. E per raccontare questa storia, a quel giorno dobbiamo ritornare.  Dunque, 1958. In Europa c’è ancora il gelo. Cinque anni prima è morto Stalin, mentre due anni prima, nel […]

Read more

GIORNATA DELLA MEMORIA. Una partita come tante. O quasi

di Giuseppe Tramontana. Trusevich, Sviridovskiy, Korotkikh, Klimenko, Tyutchev, Putistin, Kuzmenko, Balakhin, Goncharenko, Sukharev e Melnik. Alla stragrande maggioranza della gente questi nomi non dicono nulla. Proprio nulla. Più muti del servo muto di Zorro. Eppure si tratta di una squadra di calcio. Di una grande squadra di calcio. Ma ciò non aiuta ancora. Scommetto che a nessun tifoso questi nomi sono familiari. Neanche a quelli che, dopo una sconfitta del Milan, si soffermano a guardare pensierosi un dirupo, indecisi se […]

Read more

Giorno della Memoria, l’Italia “espulsa” da Auschwitz. Smantellato il Memoriale: finirà vicino a un Ipercoop

di Ilaria Lonigro. L’OLOCAUSTO 71 ANNI DOPO – Il museo del lager non accettava più i richiami al comunismo presenti nell’opera firmata, tra gli altri, da Primo Levi. Così dopo l’ultimatum della direzione, l’Associazione degli ex deportati è stata costretta a smontarla e portarla a Firenze: “Da Prodi a Renzi, tutti ci hanno lasciati soli”. Da Auschwitz a un’area di un centro commerciale. Il Memoriale Italiano che porta la firma, tra gli altri, di Primo Levi, è stato smantellato dal Blocco […]

Read more

Strage di Sant’Anna di Stazzema: ‘Ogni notte scappo dai tedeschi’

di Ilaria Lonigro. ‘Ogni notte scappo dai tedeschi’: le voci di chi scampò alla strage di Sant’Anna di Stazzema. Parlano i superstiti dell’eccidio del 12 agosto 1944, quando nel paese toscano le SS uccisero 560 persone. C’è chi sogna ogni notte la fucilazione dei suoi cari. Chi ha cercato per anni l’unico soldato ‘buono’ che sparò in aria per salvare i prigionieri. E chi dice: “Se l’Europa oggi è in pace, lo deve anche a queste vittime”. Adele Pardini tiene […]

Read more

8 AGOSTO 1956. A Marcinelle scoccò l’ora

di Giuseppe Tramontana. Il non detto è che il famoso miracolo economico italiano degli anni Sessanta ha come motore l’emigrazione. Verso l’estero e dal sud verso il nord. Gli emigranti non hanno volto, sono intercambiabili, sono tutti uguali, tutti miserabili, musi neri, macaronì o napoli, a seconda di dove arrivano. Valgono poco. E costano poco. E quel poco che guadagnano di salario, lo mandano a casa, per aiutare famiglie spesso numerose, indigenti, le quali vedono quei soldi come acqua nel […]

Read more

Lettera di un partigiano sulla moralità della Resistenza

di Angelo Cannatà. Avevo vent’anni quando nella “brigata Garibaldi” combattevo, sulle montagne, contro i nazifascisti. Sono vecchio, ora. E stanco. Ma ho deciso di rompere il silenzio. La memoria, quella sì, è pronta e veloce e mi spinge a un confronto, doloroso, tra gli ideali di allora e il presente. L’idea dominante era la libertà. Il sogno di una società democratica, tollerante, pluralista. Concetti semplici – e tuttavia dotati di una potenza inaudita –, ci permisero di sfidare, ogni giorno, […]

Read more

25 Aprile, Smuraglia (Anpi): “Ora dobbiamo liberarci dal revisionismo”

di Alessandro Bartolini. Il presidente dell’Associazione partigiani 70 anni fa era volontario del Corpo di liberazione. “Sapevamo che ad accoglierci c’era anche chi era stato fascista fino a poche ore prima”. Ma la pacificazione è lontana perché negli ultimi anni “pseudo storici hanno dipinto i partigiani come delinquenti”. E c’è chi “non accetta l’esito della Storia”, come si è visto nelle recenti polemiche sulla Scuola Diaz. “Oggi con Mattarella c’è più attenzione”. Il 25 aprile del ’45 non realizzò di […]

Read more

70° DELLA LIBERAZIONE. La Resistenza è Donna

 Giulia Campaioli. Quello che vi proponiamo qui sotto è la premessa al capitolo  “Le donne”, scritta e letta da Giulia Campaioli in occasione della serata di celebrazioni per il 70° anniversario della Liberazione a Cadoneghe (PD), lo scorso 23 aprile. Buona lettura. Non voglio parlare qui delle innumerabili donne che furono staffette durante la Resistenza. Non voglio parlarvi qui di tutte le madri, sorelle, nonne che assunsero il ruolo di capofamiglia mentre i loro mariti, fratelli e nipoti combattevano. Non […]

Read more
1 2 3