Category Archives: POLITICA & PALAZZO

TERZO MILLENNIO. Gli italiani si rovinano mentre i privati lucrano…

Gli italiani si rovinano mentre i privati lucrano: così siamo diventati il Paese delle slot machine di Fabrizio Gatti. Anziani, adolescenti e perfino bambini. Poveri e ricchi. Tutti appassionati dall’azzardo. Viaggio in un affare da decine di miliardi che lo Stato continua a favorire. Incassando però sempre meno. La mattina in classe. La sera a scommettere soldi fino a tardi. Noia e slot-machine. L’avvicinamento tra scuola e luoghi del gioco d’azzardo sembra rendere bene. Stasera, un mercoledì qualunque tra le […]

Read more

Quer pasticciaccio brutto della riforma costituzionale (2^p).

di Giuseppe Tramontana. Quer pasticciaccio brutto della riforma costituzionale / 18 Quando si dice provarle tutte. Ieri sera (29 novembre) Renzi ci ha provato per strappare gli ultimi consensi. E, forse, qualcuno ci cadrà, chissà. Prima delle dieci di sera gli italiani collegati in diretta streaming con il Presidente del Consiglio hanno potuto vedere un facsimile della scheda elettorale per il Senato. Malgrado il Senato, secondo la riforma costituzionale (art. 57 comma 2) non sarà più eletto direttamente dai cittadini, […]

Read more

Referendum, il rischio di portare indietro l’orologio della Storia

di Roberto Scarpinato*. Con la riforma si introduce una Costituzione alternativa e antagonista. Il mio dissenso nei confronti della riforma costituzionale è dovuto a vari motivi che, per ragioni di tempo, potrò esplicare solo in piccola parte. In primo luogo perché questa riforma non è affatto una revisione della Costituzione vigente, cioè un aggiustamento di alcuni meccanismi della macchina statale per renderla più funzionale, ma con i suoi 47 articoli su 139 introduce una diversa Costituzione, alternativa e antagonista nel […]

Read more

Quer pasticciaccio brutto della riforma costituzionale (1^p.)

di Giuseppe Tramontana. Quer pasticciaccio brutto de la riforma costituzionale/1 L’art. 57 della riforma prevede che “Il Senato della Repubblica è composto da novantacinque senatori rappresentativi delle istituzioni territoriali e da cinque senatori che possono essere nominati dal Presidente della Repubblica. I Consigli regionali e i Consigli delle Province autonome di Trento e di Bolzano eleggono, con metodo proporzionale, i senatori tra i propri componenti e, nella misura di uno per ciascuno, tra i sindaci dei Comuni dei rispettivi territori. […]

Read more

Sergio Mattarella a Nino Di Matteo: Vai via da Palermo!

di Saverio Lodato. E giornali e tv fanno finta di nulla. E’ accaduto qualcosa di molto grave. Lo Stato pare si sia accorto che Nino Di Matteo rischia la vita. Deve esserci qualcosa di vero nel progetto criminale che prevede, prima o poi, di fare saltare per aria Nino Di Matteo. La novità non è di poco conto. E con quali conseguenze? Dimenticare Palermo. Dimenticare il processo sulla Trattativa Stato-Mafia. Dimenticare i rospi che ha dovuto ingoiare essendosi trovato al […]

Read more

MONDO. Libia, le rischiose ‘furberie’ italiane

di Guido Rampoldi. Tutte le guerre del petrolio sono giganteschi intrighi internazionali nei quali i protagonisti recitano con una maschera sul volto, per nascondere il proprio ruolo e le proprie intenzioni. Il caotico conflitto in Libia non fa differenza, e questo spiega perché, ieri sera, non era affatto agevole capire se il rapimento dei tre tecnici occidentali, due italiani e un canadese, sia opera di predoni che agiscono in proprio o di fondamentalisti che intendono punire la scelta italiana di […]

Read more

Affari e abbandono, dai tempi dei Piemontesi

di Pino Aprile. Un paese coloniale. Ancora oggi, un secolo e mezzo dopo, manca il collegamento fra le due più grandi città del Mezzogiorno continentale, con enormi danni economici, perdite di tempo: provate a immaginare se non ci fosse linea diretta fra Milano e Torino. La notizia non è il disastro ferroviario; è che nonostante il Sud sia condannato ad avere ancora lunghi tratti a binario unico e non elettrificati e convogli dismessi dal Nord (non è il caso di […]

Read more

La voglia di cambiamento nel voto amministrativo di giugno. A San Giuliano Milanese storico ribaltamento del centro-destra.

di Paolo Rausa. Il voto amministrativo ha cambiato la geografica politica e amministrativa nelle grandi e piccole città dove si è votato. Clamorose inversioni di rotta a Roma e a Torino, passate a 5 Stelle e a due donne sindache per la prima volta, a Varese storico feudo della Lega passato al centro-sinistra, e più vicino a noi, a San Giuliano Milanese, sempre amministrato dalla sinistra e dal centro sinistra, prima dal PCI da solo e poi in alleanza con […]

Read more

Chi restituisce il bonus di 80 euro. E perché

di Massimo Baldini e Simone Pellegrino. Con la dichiarazione dei redditi, quasi un milione e mezzo di contribuenti dovrà restituire il bonus Irpef. L’origine del problema sta proprio nella definizione di reddito e i casi possibili sono tanti. Sostituirlo con un aumento della detrazione da lavoro dipendente aprirebbe altre questioni. Un problema di definizione del reddito È notizia di questi giorni che molti contribuenti dovranno, in sede di dichiarazione dei redditi, restituire totalmente o parzialmente il bonus Irpef. Il bonus è […]

Read more

Hanno fatto un puttanaio e lo hanno chiamato ”L’Italia che cambia”

di Saverio Lodato. Neanche nelle “storiche” piazze di Bologna e Ravenna, i sindaci Pd vengono eletti a primo turno, facendo impallidire i fasti del passato. Un risultato peggiore Renzi non lo poteva immaginare. Lui dice che “non sono soddisfatto. Il Pd ha problemi”, esibisce l’arma logora del “commissariamento” nelle realtà che più destano scandalo, come Napoli, tenendosi pericolosamente in equilibrio con il giochino del bicchiere vuoi mezzo vuoto, vuoi mezzo pieno, rimandando tutto ai gironi di ritorno, quando brillerà la […]

Read more
1 2 3 19